Terme in Sardegna

Terme di Sardara

In provincia di Medio Campidano si trovano le Terme di Sardara, che si annoverano tra le terme più rinomate della regione Sardegna.
Le Terme di Sardara sono immerse nel verde, in un grande parco con vegetazione mediterranea. Il complesso termale vanta anche un centro benessere e un hotel. Le acque ipetermali che alimentano le terme scaturiscono a una temperatura di 60°C da sorgenti naturali dopo un lungo viaggio nel sottosuolo. Sono disponibili vari trattamenti, tra cui cure idropiniche e inalatorie, fangobalneoterapia, aerosol, cure per la sordità rinogena. Idrochinesiterapia, cure fisioterapiche, metodiche elettroterapiche e riabilitazione completano l’offerta. Il centro benessere propone idromassaggi, trattamenti con acqua e fanghi termali, trattamenti estetici, orientali e massaggi (rilassanti, tonificanti, plantari, linfodrenaggio). Sono anche presenti un solarium e un reparto fitness. Le indicazioni terapeutiche riguardano malattie della pelle, dell’apparato locomotore, affezioni reumatiche, dell’apparato respiratorio e allergie.

Patologie trattate alle Terme di Sardara

Le principali patologie che possono essere curate grazie alle acque termali delle Terme di Sardara sono:
- Patologie dell'apparato respiratorio e allergie
- Inestetismi della pelle, cellulite, patologie dermatologiche
- Patologie del sistema muscolare
- Patologie dell'apparato scheletrico

Qualità delle acque delle Terme di Sardara

Le acque presenti alle Terme di Sardara sono principalmente acque bicarbonato calciche, alcalino-terrose.

Trattamenti erogati alle Terme di Sardara

I principali trattamenti termali che le Terme di Sardara offrono sono:
- Fitness
- Idromassaggio
- Massoterapia
- Solarium
- Linfodrenaggio
- Trattamenti estetici
- Cure idropiniche
- Balneoterapia
- Chinesiterapia
- Aerosol
- Inalazioni

Cosa fare nei dintorni delle Terme di Sardara

Sardara è un paesino rurale di antiche origini. Il centro storico vanta architetture tipiche del Campidano, strade lastricate ben conservate e antichi portali con incisi i simboli di appartenenza delle corporazioni (sellai, fabbri, falegnami). Il museo archeologico custodisce numerosi reperti rinvenuti in zona. Di fronte alla chiesetta di Sant’Anastasia del XV secolo si erge un tempio nuragico a pozzo risalente al X secolo a.C., noto come Funtana de is dolus (fonte dei dolori) per le sue acque dalle proprietà benefiche. In centro si trovano anche la chiesa della Beata Vergine Assunta del XVII secolo, la chiesa di S. Gregorio Magno del XIV secolo e la chiesa di Sant’Antonio del 1600. Nei dintorni si trova il piccolo santuario di Santa Maria Acquas, meta di pellegrinaggio per le sue acque taumaturgiche. In cima alla collina della zona termale sorgono i resti del Castello di Monreale, eretto tra XI e XII secolo. A circa 30 km di distanza si trova il sito di Barumini, considerato il complesso nuragico più importante della Sardegna. Per gli amanti della natura si consiglia di visitare le dune di Piscinas, le cascate di S’ega Sitzoris e l’Altopiano della Giara con i cavalli selvatici.


Scopri le OFFERTE HOTEL vicino alle Terme di Sardara: clicca qui!

Altre informazioni aggiuntive sulle Terme di Sardara

Tel: 0709387025
Sito web: http://www.termedisardara.it

Indirizzo: Reg. S. Maria Acquas, Sardara, VS 09030, Italia



© 2013 Terme.biz - Vietata la riproduzione anche parziale.