Terme nel Lazio

Terme dei Papi (Viterbo)

In provincia di Viterbo si trovano le Terme dei Papi (Viterbo), che si annoverano tra le terme più rinomate della regione Lazio.
Le Terme di Viterbo, note come le Terme dei Papi, hanno un’origine antichissima che risale all’epoca degli Etruschi. Le Terme Etrusche vennero invase dall’esercito romano, che fece tesoro della civiltà etrusca e della sua raffinata cultura. In epoca medievale le Terme dei Papi erano frequentate da numerosi pontefici, tra cui Niccolò V, il papa da cui lo stabilimento prende il nome; egli fece costruire un bellissimo palazzo, chiamato “bagno del Papa”, dove poteva soggiornare quando andava a curarsi con le acque termali. Le Terme di Viterbo sono state celebrate da diversi artisti e poeti, come Dante che cita diverse volte il “Bullicame” nella Divina Commedia o Michelangelo Buonarroti che ha usato le terme come soggetto di alcuni disegni a penna, oggi conservati al Museo di Vicar de Lille, in Francia. Le acque ipertermali che alimentano le Terme dei Papi sgorgano da numerose sorgenti a una temperatura di 58°C. La più importante è la fonte del Bullicame, nota per le sue straordinarie proprietà terapeutiche; la sorgente alimenta una piscina di circa 2000 metri quadri immersa nel verde. Celebre è anche la storica sorgente del Bagno del Papa, che scaturisce da falde situate sotto lo stabilimento. Il laghetto vulcanico del Bagnaccio, situato in una palude termale dove un tempo sorgevano le terme romane, offre due rari tipi di fango maturati naturalmente: uno sorgivo, di colore bianchissimo, indicato per le cure estetiche e uno lavico, di colore grigio, usato per la fangoterapia. Il centro termale propone vari trattamenti, tra cui aerosol, bagni, fanghi, nebulizzazioni, ventilazioni polmonari, inalazioni, insufflazioni endotimpaniche, irrigazioni nasali. Massaggi, percorsi per vasculopatie, fisiochinesiterapia, ginnastica posturale e riabilitazione completano l’offerta. La struttura è dotata anche di idromassaggi, sauna e grotte sudatorie. Le acque termali sono usate per curare affezioni croniche dell’apparato respiratorio e osteoarticolare, malattie dell’apparato genitale, dismetaboliche, gastroenteriche e cardiovascolari. Sono indicate anche per patologie odontostomatologiche, otorinolaringoiatriche, del ricambio, reumatiche e dermatologiche.

Patologie trattate alle Terme dei Papi (Viterbo)

Le principali patologie che possono essere curate grazie alle acque termali delle Terme dei Papi (Viterbo) sono:
- Patologie dell'apparato respiratorio e allergie
- Patologie del sistema cardiovascolare
- Inestetismi della pelle, cellulite, patologie dermatologiche
- Patologie del ricambio (disturbi del metabolismo, diabete, alterazioni della presenza di grassi nel sangue)
- Patologie dell'apparato gastro-intestinale / gastroenterico
- Patologie dell'apparato genitale e riproduttivo, malattie ginecologiche
- Patologie del sistema muscolare
- Patologie otorinolaringoiatriche (orecchio, naso, gola)
- Patologie dell'apparato scheletrico

Qualità delle acque delle Terme dei Papi (Viterbo)

Le acque presenti alle Terme dei Papi (Viterbo) sono principalmente acque solfuree, bicarbonato calciche, solfate, alcalino-terrose.

Trattamenti erogati alle Terme dei Papi (Viterbo)

I principali trattamenti termali che le Terme dei Papi (Viterbo) offrono sono:
- Sauna
- Idromassaggio
- Massoterapia
- Fanghi
- Percorso vascolare (Kneipp)
- Balneoterapia
- Trattamenti per la riabilitazione
- Chinesiterapia
- Insufflazioni endotimpaniche
- Irrigazioni vaginali
- Aerosol
- Inalazioni
- Nebulizzazioni
- Grotta termale

Cosa fare nei dintorni delle Terme dei Papi (Viterbo)

Viterbo è una città che vanta un ricco patrimonio storico-culturale. Nei suoi vicoli regna un’atmosfera medievale; tra i vari monumenti ed edifici storici da visitare si segnalano il Palazzo Comunale, fatto erigere nel XV secolo da Papa Sisto IV della Rovere; il Palazzo Farnese, risalente al XV secolo che ha ospitato importanti personalità storiche; il Museo Civico, dove sono custodite varie testimonianze del passato di Viterbo, dalle origini fino all’età moderna. Dal punto di vista naturalistico in zona si trovano il lago di Bolsena e i Monti Cimini. A chi vuole rilassarsi nella natura si consiglia, inoltre, di visitare nella Tuscia Viterbese la Riserva Naturale del Lago di Vico, che si sviluppa per 3000 ettari; la Faggetta, ampia area con faggi secolari, situata a 1000 metri di altitudine nei pressi di Soriano del Cimino; il Parco Naturale Valle della Treja nella vicina Calcata; l’Oasi WWF a Vulci.


Scopri le OFFERTE HOTEL vicino alle Terme dei Papi (Viterbo): clicca qui!

Altre informazioni aggiuntive sulle Terme dei Papi (Viterbo)

Tel: 07613501
Sito web: http://www.termedeipapi.it

Indirizzo: strada Bagni, 01100 Viterbo, Italia



© 2013 Terme.biz - Vietata la riproduzione anche parziale.