Località termali dove si curano...

Curare le allergie alle terme

Le allergie sono reazioni del sistema immunitario a sostanze che esso considera nocive: in pratica il corpo cerca di capire se la sostanza con cui entra in contatto è compatibile, in caso contrario cerca di combatterla ed espellerla. Nei soggetti allergici questa reazione è eccessiva, e l'organismo produce un numero di anticorpi ingigantito ed elevato rispetto alle reali necessità.

Le manifestazioni di solito interessano diversi apparati del corpo e possono essere anche molto fastidiosi:

  • sintomi cutanei che si manifestano attraverso rossori, gonfiori, arrossamenti e pruriti
  • sintomi respiratori come tosse, respiro affannoso, mancanza d'aria
  • sintomi nasali come prurito, secrezioni e starnuti continui
  • sintomi oculari come prurito, lacrimazione, fastidio verso fonti luminose.

Le cure termali possono essere un utile via combattere, prevenire e curare i disturbi di natura allergica.

Le acque calde naturali delle sorgenti termali aiutano ad alleviare i sintomi di tipo respiratorio e dermatologico: uno o due cicli all’anno di cure, specialmente prima e/o dopo la fase acuta dell'allergia che solitamente corrisponde alla primavera (fra febbraio e marzo), aiutano a stimolare le difese immunitarie svolgendo inoltre un effetto antisettico e anticatarrale.

Le acque sulfuree creano una barriera ottimale stimolando la rigenerazione delle mucose delle vie respiratorie, diminuendo così gli episodi acuti in termini di quantità ed intensità: questo porterà ad una riduzione dell'assunzione di farmaci ed un significativo miglioramento delle condizioni generali del paziente.

Visualizza i centri termali più indicati per la cura delle allergie.


© 2013 Terme.biz - Vietata la riproduzione anche parziale.